Cassazione penale, Sez. 4, 30 marzo 2018, n. 14657

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 27/04/2018

Corridoio adibito a uscita di sicurezza ingombrato dal materiale che ostacola il transito e caduta del lavoratore. Responsabilità del dirigente. La Corte di Appello di Firenze ha confermato la sentenza del Tribunale di Firenze con cui il Signor K.S.H. è stata condannata, oltre al risarcimento del danno nei confronti ...

Continua...

Cassazione Penale, Sez. 7, 28 marzo 2018, n. 14268

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 15/04/2018

In tema di sicurezza sui luoghi di lavoro e di prevenzione degli infortuni, i soci delle cooperative sono equiparati ai lavoratori subordinati e la definizione di "datore di lavoro", riferendosi a chi ha la responsabilità della impresa o dell’unità produttiva, comprende il legale rappresentante di un'impresa cooperativa; ciò che ...

Continua...

Cassazione penale, Sez. 7, 27 marzo 2018, n. 14127

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 15/04/2018

La presenza di un preposto in cantiere non esime da responsabilità il datore di lavoro. In tema di infortuni sul lavoro l’esistenza sul cantiere di un preposto salvo che non vi sia la prova rigorosa di una delega espressamente e formalmente conferitagli, con pienezza di poteri ed autonomia decisionale, ...

Continua...

Corte Costituzionale 23 marzo 2018, n. 58

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 06/04/2018

Incostituzionale il "decreto Ilva 2015" che privilegia in modo eccessivo l�interesse alla prosecuzione dell�attivit� produttiva trascurando le esigenze di diritti quali la tutela della salute e della vita stessa La norma introdotta dalla disposizione impugnata ha [�] continuato ininterrottamente a esplicare effetti nell�ordinamento, dalla entrata in vigore del decreto-legge 4 ...

Continua...

Cassazione Civile, Sez. 6, 22 febbraio 2018, n. 4389

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 30/03/2018

L’esposizione all’amianto e l’abitudine al fumo, la valutazione delle vere cause del carcinoma al polmone. Sebbene l’abitudine al fumo di sigaretta di regola non ha, di per sé, rilievo al fine di interrompere il nesso causale (v. Cass. 30/7/2013 n. 18267), potendo al contrario agire da fattore predisponente ...

Continua...

Cassazione penale, Sez. 4, 07 marzo 2018, n. 10363

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 29/03/2018

I garanti della sicurezza non possono essere chiamati a rispondere di una condotta imprevedibilmente colposa posta in essere dal lavoratore. D.G., mentre il 21 luglio 2016 era intento a lavorare, in particolare occupandosi della sistemazione del piano sul quale successivamente si sarebbe dovuto stendere il manto stradale, oltrepassava volontariamente, per ragioni ...

Continua...

Cassazione penale, Sez. 4, 28 febbraio 2018, n. 9140

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 20/03/2018

Ribaltamento del carrello elevatore in fase di caricamento sul furgone e morte del lavoratore per schiacciamento. Il carrello era privo di cinture e le rampe non erano fissate, il comportamento del collega ha fatto il resto. L'11 ottobre 2010 si è verificato un infortunio mortale sul lavoro in San Marco Argentano (CS), ...

Continua...

Cassazione Penale, Sez. 4, 20 febbraio 2018, n. 8028

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 11/03/2018

Lavori di bonifica di una copertura di eternit. Caduta e morte di un operaio da un’altezza di sette metri. Responsabilità del preposto per non aver verificato l’uso dei dispositivi di protezione. Secondo quanto si ricava dalla incontestata narrativa delle sentente di merito, verso le ore 8,15 del 13 gennaio 2007 alcuni ...

Continua...

Cassazione Civile, Sez. L, 05 marzo 2018, n. 5066

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 11/03/2018

Stress lavorativo dovuto ad un numero elevatissimo di ore di lavoro straordinario e consistente in un grave disturbo dell’adattamento con ansia e depressione. il c.d. rischio specifico improprio La Corte d'Appello di Brescia ha rigettato il ricorso, proposto da A.P., dipendente de Il Sole 24 Ore S.p....

Continua...

Cassazione Civile, Sez. L, 02 febbraio 2018, n. 2598

GIURISPRUDENZA CASSAZIONE del 08/03/2018

Condanna per l’omissione colposa di misure di sicurezza idonee a prevenire e diminuire l’inalazione di polveri di amianto, presenti sul luogo di lavoro. Il Tribunale di Bergamo, in accoglimento della domanda degli eredi, condannava la società, datrice di lavoro del congiunto dal 1971 al 1987, al risarcimento del danno biologico ...

Continua...

© Copyright 2018 FTS Foglio Tecnico di Aggiornamento Sicurezza.